TORNA PAESE MIO

Cari amici, cari associati l’Associazione La Selva torna con la proposta della felice esperienza del mensile Paese Mio.

Quando uscì per la prima volta nel dicembre del 2009 ottenne un grande successo e fu una bella stagione di raccolta di articoli e immagini inerenti la cultura, l’arte e le tradizioni popolari del nostro territorio.

Una idea importante nata dalla volontà di Lino Caschera, mio predecessore e realizzatore di tanti progetti portati a compimento dalla nostra associazione. E proprio per dare un forte senso di unità e comunità che Lino, stavolta nella sua veste di politico, ha voluto riproporre quella che nel nostro ricordo è una delle esperienze più belle e forti di un decennio fa.

Come presidente di questo gruppo ho subito colto al volo questa occasione e sono molto felice di poter essere vicino ai tutti i nostri associati ma anche a tutti gli appassionati anche attraverso questa nuova esperienza di Paese Mio.

Riproporre la felice esperienza di Paese Mio vuole essere, in questo momento in cui tutti noi siamo chiusi in casa, un momento per sentirci comunità e stare insieme godendo di questi attimi di buona lettura.

Vogliamo come associazione continuare a dare l’emozione di condividere interessi comuni e anche tornare a fare un importante lavoro di conservazione della memoria sempre con la finalità di tenere in primo piano il nostro territorio e anche le nostre tradizioni e far conoscere la nostra arte e i luoghi interessanti sparsi sul nostro territorio provinciale.

Infatti, uno dei punti focali dell’attività   dell’Associazione La Selva è quella di porsi al servizio della comunità e di fungere da punto di raccordo e di diffusione esperienziale delle tradizioni locali della Provincia di Frosinone ed in particolare dell’area del Lazio Meridionale e dell’Alta Terra di Lavoro.

Il mensile nelle nostre intenzioni verrà presentato in due versioni: cartaceo e web, con una pagina sui vari social ed anche un sito propriamente dedicati a questa nuova avventura che stiamo iniziando. Un modo per arrivare davvero a tutti. Il cartaceo per i diversamente giovani abituati al foglio di carta da toccare e all’odore dell’inchiostro della stampa mentre il formato digitale e la presenza sui vari social per tutti coloro che si tengono informati tramite questa forma di comunicazione.

Tornare a proporre questo progetto è per noi tutti una grandissima soddisfazione anche se nel corso di questo decennio, tra la passata esperienza e quella attuale, abbiamo perso qualche amico importante, fra cui Eugenio Maria Beranger a cui dedichiamo questo numero in particolare ma anche tutto il nuovo corso che abbiamo intrapreso e che speriamo di poter continuare nel tempo. Proprio dell’amico Beranger che era anima e punto di raccordo dell’esperienza di Paese Mio sentiremo tantissimo la mancanza della sua presenza, del suo brillante intelletto e, soprattutto, della sua passione per il nostro territorio e degli studi che ha realizzato nel corso della sua vita

Il Presidente dell’Associazione La Selva Leandro Tatangelo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *