PAESE MIO, IN STAMPA E ON LINE

Cari amici e carissimi lettori, Siamo qui con voi e sempre con la voglia mandare in stampa e on line, un prodotto interessante e che approfondisca le tematiche di arte, cultura e tradizioni del nostro territorio con l’unico intento di preservare e tramandare ai posteri.

La prima “avventura” con la pubblicazione del mensile Paese Mio è stata un tale successo che è sempre rimasta nelle nostre menti l’idea di riproporla. Ragion per cui abbiamo cercato l’occasione per poterlo fare e soprattutto abbiamo la speranza che verrà accolto con lo stesso entusiasmo e favore.

Un primo progetto editoriale nato in una forma semplice e che nonostante gli anni non cambia nella sostanza ma che questa volta vogliamo proporre anche in forma virtuale così da rendere il prodotto fruibile a tutti e nella maniera più semplice e attiva possibile.

Come per la formula della prima edizione, quella stupenda del 2009/2010, al centro del nostro interesse resta la cultura, le tradizioni e l’arte del territorio della Provincia di Frosinone in generale e della nostra area in particolare.

La nuova veste editoriale vedrà la proposta di alcune rubriche al posto di altre ma non mancheranno assolutamente gli articoli dei tanti amici e studiosi appassionati di storia, cultura e tradizione e che da anni fanno opera di raccolta di documenti e immagini da tramandare ai posteri. E soprattutto non mancherà la voglia di proporre la conoscenza dei tanti luoghi del nostro territorio che hanno bisogno di essere riportati alla luce

La speranza che alberga nei nostri cuori è senza dubbio quella di replicare il grande successo che la precedente esperienza ha avuto anche se peseranno tanto le assenze di alcuni amici che in questa decade ci ha lasciato. Dal 9 gennaio 2015 siamo, infatti, rimasti orfani dell’insostituibile presenza di Eugenio Beranger che aveva fatto di Paese mio una sua creatura particolarmente amata e curata e che ne condivideva con me la direzione. E proprio a lui e ai suoi studi abbiamo dedicato ampio spazio sulle nostre pagine in questo primo numero che abbiamo realizzato. Eugenio era una persona che amava profondamente il nostro territorio, pur non essendone nativo. Uno studioso delle nostre tradizioni, ancorché della storia di questa parte del territorio e soprattutto di quella vita semplice e delle qualità genuine delle persone che ancora questa parte del mondo conserva intatte.

Era senza alcun dubbio amante della vita semplice e dei sapori della nostra tradizione e, soprattutto, della buona accoglienza che aveva ogni volta che veniva a trovare i suoi amici.

Ecco, proprio con la mente rivolta ad Eugenio ed al lavoro che ha curato per tutta la vita e anche i tanti amici che non sono più con noi ma che conserviamo intatti nella nostra memoria riprende il cammino di Paese Mio.

Con umiltà e con la dedizione di sempre proporremo tanti articoli interessanti e siamo aperti ai consigli e alla voglia di mettersi in gioco.

Fateci sapere le Vostre opinioni, proponeteci i Vostri articoli, se avete delle storie interessanti da sottoporci siamo a Vostra disposizione al nostro indirizzo di posta elettronica.

Il Direttore Responsabile Marta Di Cocco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *